Doppia presentazione in Libreria SHAKE

19 ottobre 2010 di nostromo

Pablito el drito presenta il cd a 8 bit Smogville, realizzato col gameboy. Tonylight e Peppo Lasagna presentano Leploop, synth analogico d.i.y.

Pablito el drito nasce a Milano nel 1974.

E’ agitatore culturale, storico delle controculture, copywriter, disk jockey, musicista elettronico e producer musicale di Rxstnz, etichetta dedicata al dancefloor mutante (http://www.myspace.com/rxstnz)

Da anni organizza festival, mostre, concerti e happening.Ha lavorato come freelance nell’editoria, nella moda e per la tv.”Smogville” , il suo terzo cd, è realizzato con gameboy modificati e i software hacker Nanoloop 1.3 e 1.5, scritti da Oliver Wittchow.

Ha già pubblicato due cd realizzati con videogames: “Bit Bubbles” e “Backroom industry”, entrambi coproduzioni Rxstnz / Idroscalo records.

Dopo la presentazione in Shake, alle 00.45 presenterà “Smogville” a Guida nella giungla, storica trasmissione di Radiopopolare Milano.

Ecco un assaggio audio del suo cd…

http://soundcloud.com/pablitoeldrito/bleepbleep

…e un video di un suo recente live

http://www.vimeo.com/14907075

LEP (Laboratorio Elettronica Popolare)

LEP (Laboratorio Elettronica Popolare) è un laboratorio di elettronica d.i.y. fondato da Peppo Lasagna, hacker vecchia scuola, e da Tonylight, designer, sperimentatore e musicista elettronico, per progettare e costruire strumenti audio e video.

LEP ha sede a Milano e collabora assiduamente con il collettivo audio/video Otolab, per il quale ha realizzato attrezzature usate in molte performance.

Tonylight e Peppo presentano il loro ultimo hack: Leploop, un piccolo sintetizzatore analogico, frutto di una lunga e fortunata sperimentazione sul duro metallo e ora finalmente disponibile in produzione limitata.

http://tonylight-leploop.blogspot.com/

Leploop ha ricevuto molte recensioni entusuantiche.
Tra gli altri è usato anche dal grande Chris Carter, pioniere dell’indutrial music e fondatore dei mitici Throbblig Gristle, che lo commenta così:

“I’ve used a lot of synths over the years but this one is something different…it’s a strange instrument. It’s small, much smaller than it appears in photos: it is part synth, part drum machine, part multi-track sequencer. I’m still figuring it all out but initial impressions are that it’s very unpredictable and slightly unstable… but in a good way…”

Ecco il link a cui trovare un esperimento musicale di Chris Carter con questa macchina esoterica e affascinante:

Qua sotto un video girato ad Hackit 2009, raduno annuale dell’undergorund digitale italiano, in cui Peppo Lasagna illustra le funzione del synth.

Smanettoni di tutto il mondo non mancate!

Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più sui cookie e su come controllarne l'abilitazione, accedi alla Cookie Policy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto