Retrogaming On The Road

1 aprile 2014 di M1CR0M4NC3R

Prima intervista su 8-b.it! Per inaugurare questa novità ho scelto il tema del retrogaming!
Oggi avremo a che fare con Feb di Retrogaming On The Road, un progetto nato qualche tempo fa che ha molte sfaccettature, esso infatti tratta software, hardware e periferiche varie, recensioni e altro ancora. Feb è anche un micromusicista nascente e ha partecipato, assieme al sottoscritto e ad altri artisti, alla fiera Robots & Makers tenutasi lo scorso weekend a Novegro (Milano). In arrivo anche il report di quell’evento, tranquilli!

Micromancer: Come è nato il progetto Retrogaming On The Road?
Feb: ROTR è nato come un canale di video-recensioni sul retrogaming, le cui ispirazioni principali sono Classic Game Room e Doctor Game. L’idea mi è venuta durante una partita che ho fatto a Hang-On su SEGA Master System, dopo la quale ho sentito come il bisogno di dire ciò che pensavo riguardo a quel gioco. ROTR è nato così, quasi di getto.

M: Come si è evoluto nel tempo?
F: Inizialmente era un canale a rubriche multiple in cui venivano recensite cose differenti, dagli hardware ai software e periferiche, ma erano presenti anche video più random. A causa delle tempistiche sempre più ristrette, oltre al fatto che il recensire non mi soddisfaceva più come un tempo, ho voluto rivoluzionare tutto e trasformare il canale in un luogo in cui venisse espressa la mia passione per i videogiochi nella sua quotidianità, tra video-giocate improvvise e sedute al banco di lavoro con saldatore e stagno, e così via. Ammetto candidamente che l’ispirazione per questa rivoluzione viene da due utenti YouTube, ossia Luke Morse e Retro Game Tech.

M: Quali sono i temi che ti diverte trattare maggiormente?
F: Penso la parte storico/tecnica delle console. Ritengo interessante scoprire la storia che ci sta dietro e scoprire come mai certe macchine vengano ricordate più di altre.

M: Sono perfettamente d’accordo con te riguardo la storia e l’evoluzione tecnologica delle varie console nel corso degli anni!
Hai progetti per il futuro di ROTR?
F: Mah, nessuno in particolare. Se mi sento di fare un video, vai di iPhone alla mano e riprendo!

M: Parlaci anche del tuo lato da musicista nell’ambito della micromusic!
F: Premesso che ho voluto sin da piccolo realizzare cover dei miei videogiochi preferiti, ho colto l’occasione appena ho avuto a che fare con persone che si intendessero di micromusic. Tenendo oltre conto che a livello musicale non so suonare uno strumento in croce (so cantare, ma non mi considero un eccellente vocalist), ho creduto che lavorare nell’ambito chiptune fosse la cosa ideale per me, così ho imparato a usare i synth e i tracker. Devo dire che il lavoro fatto per imparare sta dando dei frutti più che concreti.

M: Per concludere e tornare al lato ludico della faccenda, qual’è il tuo videogioco preferito di tutti i tempi?
F: Oddio, una domanda così generica non può avere una risposta secca, anche perchè non ho una preferenza assoluta, ce ne sono vari. A livello di emozione provata, credo nulla batterà mai Final Fantasy IX sulla cara vecchia PS1. Per quanto riguarda la soddisfazione e l’impegno, sono ancora legato a Pokémon Rosso; ho praticamente esultato quando ho battuto Blue alla Lega. Per tematiche, il migliore esempio per me resta Metal Gear Solid: Kojima sa descrivere, attraverso le emozioni di un soldato in spionaggio, anche i problemi legati ai governi del mondo per quanto concerne il tema della guerra e soprattutto delle nuove guerre, che pendono continuamente sulle nostre teste come delle spade di Damocle. Se invece parliamo di saghe videoludiche, inutile dire che la mia preferita è quella di Sonic (nonostante ami alla follia saghe come Zelda, Mario e Mega Man), della quale il mio capitolo preferito è il primo, Sonic The Hedgehog su SEGA Master System.

Anche in questo caso mi trovo assolutamente d’accordo riguardo a Sonic su SEGA Master System!

UPDATE del 12/4/2014: Feb ha da poco rilasciato un comunicato sulla propria pagina Facebook che vi riporto di seguito.
<< Vista l’estensione e la piega presa dalle mie attività in ambito videoludico (approdato anche nella Chiptune […]) ho deciso di attuare un pò di modifiche estetiche.
Innanzitutto dropperò in via definitiva il nome “Retrogaming On The Road”, visto che la mia esperienza da giocatore non si limita al solo retrogaming – seppur in quantità assai consistenti – ma anche all’actual gaming, e pagina Facebook e canale YouTube cambieranno nome diventando “Feb’s Gaming and Music”.
Ciò è dovuto anche all’inserimento delle tracce musicali cui sto lavorando in questo periodo, oltre al mio coinvolgimento in eventi appositi legati alla Chiptune.
I video di gameplay e di unboxing, ecc. continueranno ovviamente a essere caricati, ma ad essi si aggiungeranno i video legati alla musica 8-Bit e viaggeranno in parallelo non solo col canale e con la pagina, ma anche col blog e tutti gli altri miei progetti.
Spero di aver fatto chiarezza. Appena avrò finito, caricherò i nuovi avatar e quant’altro. >>

E’ dunque in atto un totale restyling del progetto, vi terremo aggiornati (eventualmente apportando ulteriori modifiche a questa intervista o sostituendola con una nuova)!

Ecco dove potete trovare Retrogaming On The Road, ora diventato Feb’s Gaming and Music:
Pagina Facebook – https://www.facebook.com/FebGamingMusic
Canale YouTube – https://www.youtube.com/user/RetrogamingOnTheRoad
SoundCloud – https://soundcloud.com/feb-rotr

Feb fa anche parte del collettivo milanese chiamato 8-Bit Mafia con il nome d’arte MegaFeb. Trovate l’intervista a Phazon, portavoce del gruppo, su Micromaniacs! al seguente link:
http://micromaniacs.wordpress.com/2014/02/06/intervista-8-bit-mafia/

Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più sui cookie e su come controllarne l'abilitazione, accedi alla Cookie Policy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto