Frash Pikass

Frash Pikass

Frash Pikass (aka Francesco Piazza), nato a Brescia nel 1990, cresce a pane, videogiochi e buona musica. Ha un passato da fan sfegatato della Nintendo e doti creative leggermente superiori alla media. Strumentisticamente parlando è autodidatta di diversi strumenti a fiato (flauto dolce tenore e soprano, tin whistle, “ocarina manuale”, kazoo), mentre per quanto riguarda l’elettronica suona soprattutto Game Boy armati di LSDj e Nintendo DS in svariati assetti.

Dal 2005 al 2007 ha preso parte come lurker logorroico a varie comunità internazionali di musica game come OCRemix ed Ormgas; nello stesso periodo ha collaborato all’organizzazione di diversi Nintendo Rave a Gorgonzola, seguendo il lato dei tornei di Smash Bros. Melee.

Nel 2008 scopre la comunità Micromusic.net e, affascinato dal genere e dal meccanismo degli headquarters, decide di indagare sulla sua penetrazione nel Bel Paese. Con grande sorpresa, ascolta online vari musicisti italiani (Postal_m@rket, Tonylight, Pablito El Drito, Buskerdroid, Arottenbit) e decide che la loro musica è troppo bella per rimanere cosa di pochi. Cercando ulteriormente, scova il portale 8-b.it ed il software LSDj, del quale apprezza subito l’approccio melodico.

Nel 2009, desideroso di entrare a far parte della comunità rendendosi utile, col beneplacito di Johan Kotlinski decide di tradurre in italiano il manuale di LSDj, nella speranza di ampliare ulteriormente il panorama micromusicale italiano. Sempre in quell’anno, alla festa di Radio Onda D’Urto conosce Alice Casali ed Antonello Manenti: con loro getterà le basi dell’HQ-wannabe MicroBrixia con l’obiettivo di creare una scena micro nella zona di Brescia e provincia.

Nel 2011, a seguito del tremendo terremoto del Touhoku, ha diretto con l’aiuto di Buskerdroid e pablito un’equipe di microartisti italiani nella realizzazione del disco benefit “Italian Micromusic 4 Japan”.

Nel 2012 ha organizzato il Brescia Nerd Fest con l’Associazione Babilonia occupandosi (fra le altre cose) di un laboratorio di LSDj e della serata assieme ad Arottenbit e VJVISUALOOP.

Negli anni ha tenuto diversi laboratori di LSDj, è stato ospite a Radio Onda D’Urto e comparsa nel documentario Europe in 8 Bits. Ha condiviso (piccole porzioni di) palco con giganti del calibro di Arottenbit, Kenobit, Pablito El Drito e Tonylight. Talvolta collabora con ruBRK per pezzi “a 4 mani”.

Guida di LSDj tradotta da Frash Pikass : http://www.webalice.it/luisaguidi/file/Manuale_LSDJ_3_7_4_ITA_v1.0.pdf

Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più sui cookie e su come controllarne l'abilitazione, accedi alla Cookie Policy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto